Rilascio Fire Emblem Heroes – Gioco tattico strategico della Nintendo per Android

Sebbene con qualche giorno di ritardo, scrivo questo articolo sul rilascio ufficiale di Fire Emblem Heroes.

In questi giorni ho avuto l’occasione di poter conoscere meglio il gioco così da potervi offrire maggiore informazioni a riguardo.

Come detto qualche giorno fa nell’articolo in cui vi anticipavo il suo rilascio, Fire Emblem Heroes è l’ultimo capitolo della saga Fire Emblem l’acclamato gioco strategico di battaglie tattiche.

Qui trovate un mio video introduttivo al gameplay del gioco.

 

Fire Emblem Heroes – Semplice gioco tattico o avventura?

Molto spesso su Android e soprattutto nel caso di giochi ad uso gratuito, anche in presenza di acquisti in game, si denota una totale assenza di storia e di profondità di gioco.

Questo significa che si ha a che fare con giochi che si riducono a dei semplici passatempi poco intriganti per chi ama invece i giochi un pò più corposi.

Fire Emblem Heroes rappresenta un eccezione a questa regola e offre una storia davvero accattivante tutta da seguire e che spingeranno il giocatore a voler risolvere le diverse missioni per conoscere ciò che avverrà.

In questo gioco il vostro alter ego viene evocato in un mondo di eroi allo scopo di salvarlo dalla distruzione e dall’invasione di un spaventoso nemico che attraverso l’uso dei “contratti” assoggetta gli altri mondi di eroi e li usa a proprio piacimento.

Fire Emblem Heroes - Dialogo personaggi

Voi sarete l’eroe delle leggende, stratega e con la capacità di evocare altri eroi a combattere al vostro fianco.

Ciò si traduce nel gioco nella capacità di acquistare dei nuovi eroi con delle sfere che guadagnerete risolvendo le missioni o certi obiettivi.

Le sfere sono utili anche al potenziamento del proprio castello che oltre ad offrire una modifica alla grafica di come si presenta la sala degli eroi, aumenterà l’esperienza guadagnata durante le missioni.

Fire Emblem Heroes - Sala del castello

 

Fire Emblem Heroes – Strategia allo stato puro

Ogni battaglia di Fire Emblem Heroes si svolge in una griglia tattica dove i personaggi si muoveranno una volta per turno.

I comandi di gioco risultano estremamente semplici.

Con il semplice trascinamento del personaggio, potrete muovervi, attaccare o potenziare/guarire i vostri alleati.

Fire Emblem Heroes - Griglia di battaglia

In ogni missione troveremo i nostri 4 personaggi della squadra scelta in precedenza.

Ritroviamo il sistema di punti forza e di debolezza che ha reso famoso Fire Emblem. Spada batte ascia, che batte lancia, che chiude il triangolo battendo l’ascia.

Attaccare un nemico debole al tipo di personaggio usato per l’attacco, avrà  un effetto devastante, nel caso opposto i vostri danni saranno notevolmente diminuiti se non azzerati.

Questo vale sia per voi che per i vostri avversari, quindi fate attenzione a pianificare per bene i movimenti e gli attacchi per massimizzare i danni fatti e diminuire quelli ricevuti.

Non scoprite i vostri punti deboli ai nemici e cercate sempre di sfruttare il vantaggio, solo così potrete portare a casa la vittoria.

 

Fire Emblem Heroes – Aumento livello e sblocco abilità

Ad ogni missione completata, comprese le missioni alla torre di allenamento, guadagnerete punti esperienza che vi permetteranno di far aumentare di livello il vostro personaggio ed acquisire anche punti abilità.

Ad ogni aumento di livello i personaggi aumenteranno le proprie statistiche, perciò è fondamentale far guadagnare esperienza per poter risolvere missioni con nemici sempre più forti.

Fire Emblem Heroes - Apprendimento abilita

I punti abilità invece li potrete usare per sbloccare le abilità dei vostri personaggi. Stranamente anche le armi saranno sbloccati in questo modo, quindi scordiamoci la ricerca dell’arma più forte o dell’equipaggiamento più caxxuto.

 

Fire Emblem Heroes e il PvP

Forse una delle pecche maggiori del gioco è rappresentato dal PvP che non mi è davvero piaciuto.

Per prima cosa non è possibile affrontare il PvP quante volte voglio bensì abbiamo a nostra disposizione solo tre tentativi al giorno, se ne vogliamo di più dobbiamo ricaricare le spade, naturalmente non gratis.

Secondo punto negativo è che il PvP in Fire Emblem Heroes non è un vero “player vs player”, bensì un “player vs intelligenza artificiale che comanda una squadra di un altro player”.

Forse lo miglioreranno, però al momento non mi piace.

Ad ogni modo per ogni tentativo sceglieremo la difficoltà del nostro avversario, più sarà difficile l’avversario, più punti guadagneremo se porteremo a casa la vittoria.

 

Valutazione e conclusioni

Fire Emblem Heroes è uno di quei giochi che raramente compaiono nel mondo videoludico.

A parte la solita energia e gli acquisti dei personaggi solo con sfere che sono guadagnabili con molta difficoltà o fornendo i propri soldini, il gioco è del tutto giocabile anche senza acquisti in app e se vi volete semplicemente godere la storia senza diventare il campione dei campioni del gioco, non dovrete spendere un centesimo.

Gli amanti degli strategici lo adoreranno, è un must per gli amanti di Fire Emblem, ed in generale è un gioco che consiglio a tutti di provare.

Aggiornamento: Dopo un mesetto di gioco, aggiungo qualche impressione sul gioco che inizialmente non avevo avuto.

Fire Emblem Heroes è in continua evoluzione e sono uscite nello spazio di poco tempo diverse novità e nuove missioni o eventi.

Il problema che invece mi dà non poco fastidio è la quantità di energia da dover usare per affrontare le missioni o allenamenti per i personaggi con livello molto alto.

Per fare un esempio se volete allenare un livello 37 per portarlo al 40 con un barra di energia completa riuscite a fare solo 5 missioni, poi dovrete aspettare delle ore per il recupero.

Ok forse così facendo non siamo tutti livello 40 in un giorno, però a mio avviso è un grosso limite.

Spesso infatti capita che quando finisce l’energia l’unica alternativa è giocare ad altro e riprovare dopo mezza giornata.

Altra impressione negativa, forse dipende dalla mia troppa esperienza in questo genere di giochi.

Dopo un pò mi sono ritrovato a dire che è sempre la stessa cosa e molto ripetitivo.

 

Ditemi cosa ne pensate con i vostri commenti e ricordatevi di iscrivervi alle mie pagine e al mio canale YouTube per seguire il mio blog e i miei articolo.

Ciao e alla prossima

 

Andrea